IT | EN
IT | EN
Sarò io quel giorno li su quella sella,
padrone di me stesso, padrone di tutte quelle sensazioni
ed emozioni che mi permetteranno di fare le scelte migliori... A. Polita

Il Tourist Trophy, abbreviato in TT è una corsa motociclistica svolta solitamente la prima settimana di giugno, sul circuito stradale di 60 km dello Snaefell Mountain Course sull'isola di Man.

Da anni considerato come la più prestigiosa e più antica gara motociclistica al mondo, è anche riconosciuto come la gara su strada più pericolosa fin’ora esistente. Intervistato da un giornalista nel 2015, il 23 volte vincitore del TT, John McGuinness ha dichiarato: "The TT is the biggest most dangerous thing for me and I have my family around me for it", "Il TT rappresenta il mio più grande pericolo, per questo motivo ho intorno a me la mia famiglia."

Il Tourist Trophy fu valido come Gran Premio di Gran Bretagna dalla prima edizione del Motomondiale nel 1949 e fino al 1976, quando venne in fine escluso dal calendario iridato per l'eccessiva pericolosità del circuito. Dal 1977 al 1990 viene inserito nel calendario del campionato mondiale Formula TT, campionato creato proprio per dare visibilità a questa gara a seguito dell'esclusione dal motomondiale.

 

 

Dopo i primi anni dominati da piloti e case britanniche, il Tourist Trophy aumentò la sua fama cominciando a farvi partecipare piloti provenienti da tutto il mondo ansiosi di misurarsi con gli specialisti inglesi; i piloti italiani, dopo la partecipazione (sotto licenza francese) di Giosuè Giuppone nel 1909, fecero le prime comparse negli anni venti con Achille Varzi che, nel 1924, fu il primo a portare a termine un Tourist Trophy. La prima vittoria di un pilota italiano fu invece ad opera di Omobono Tenni che vinse in sella ad una Moto Guzzi 250 nel 1937.

Conquistarono vittorie importanti anche altri piloti italiani quali Carlo Ubbiali, Tarquinio Provini e Giacomo Agostini che, con 10 vittorie, fa tutt’ora parte dei piloti più vittoriosi sull'Isola di Man. Lo stesso Agostini, a riguardo del TT disse: "Per vincere al Tourist Trophy occorre fare le curve lente piano e le curve veloci forte".

La gara iniziò a destare sempre maggiore interesse da parte dei costruttori, come ad esempio la Honda, che scelse l'Isola di Man proprio per il debutto delle sue motociclette da corsa in Europa.

Attualmente il pilota più vittorioso sul circuito è Joey Dunlop, pilota britannico scomparso nel 2000 che fu riuscito a conquistare nella sua lunga carriera 26 successi, seguito poi da John McGuinness con 23 vittorie e dal più volte campione del mondo Mike Hailwood con 14, mentre il primato di vittorie in una singola edizione (5 vittorie su 5 gare disputate) è stato registrato da Ian Hutchinson nell'edizione 2010 della corsa.

Il TT all’isola di Man viene vissuto come un rito, e come tale vive di cerimoniali e storie antiche. Tra le tradizioni da ricordare c'è sicuramente quella legata al tabellone segna tempi posto sul rettilineo del traguardo, un lunghissimo casellario di legno che fin dal 1907 viene aggiornato con i tempi dei piloti dai giovani boy-scout dell'isola di Man.

www.iomtt.com